European Consumers replica alle dichiarazioni della Capogruppo Silvia Rizzotto

La replica di European Consumers alla Capogruppo Silvia Rizzotto

Di seguito la replica di European Consumers alle dichiarazioni, pubblicate da AdnKronos, della Capogruppo Silvia Rizzotto (Zaia Presidente) che commentava lo scorso 20 luglio la pubblicazione sul sito dell’European Consumers, federazioni dei consumatori, del documento “Analisi ecologica del protocollo Docg prosecco 2018“.

Gentile Cons. Rizzotto,

con riferimento alla questione in oggetto, in nome e per conto di European Consumers, Le significo quanto segue. In riferimento all’articolo “Vino: Rizzotto (ZP), nessuno accosti coltivazione Prosecco ai tumori”, European Consumers tiene a precisare che da nessuna parte nel proprio studio si sostiene che “i Veneti si ammalerebbero maggiormente degli altri perché nella nostra Regione ci sono troppe coltivazioni di Prosecco”, come da Lei erroneamente interpretato, ma che al record regionale di pesticidi si accompagna quello dei tumori, con andamenti suggestivamente simili nel tempo. Da nessuna parte nella pubblicazione vi è riferimento diretto a un legame tra Prosecco e tumori (“non sembra un caso” non è un affermazione, e si riferisce ai record del Veneto per l’uso di pesticidi), ma si fa notare come essi siano aumentati in misura maggiore proprio nei territori considerati. Queste inquietudini sono rafforzate dal profilo di tossicità di molte delle sostanze utilizzate.