domenico criscito
Marco Bucco - LaPresse

L’omaggio del Genoa alle vittime del Ponte Morandi è stato davvero commovente: lo testimoniano le dichiarazioni di Mimmo Criscito

Il Luigi Ferrari questa notte è rimasto in silenzio per 42 minuti, poi al 43′ si è risvegliato in un fragoroso applauso mentre sul maxischermo passavano i nomi delle vittime della tragedia del Ponte Morandi. Un omaggio da brividi, come testimoniato da Mimmo Criscito nel post partita: “è stata una settimana particolare. Anzi, sono state due settimane particolari. Da quando è successa la tragedia non si respira una buona aria. Sono scomparse 43 persone, ci dispiace davvero tanto. Cercheremo di rimanere vicino agli sfollati, a chi ha bisogno. Loro hanno bisogno anche di noi. Il genovese è forte e lo dimostrerà. Mi sono venuti i brividi, questo è uno stadio che ci dà sempre una gran mano. Questo popolo ha dimostrato di avere un gran cuore. Questa è casa mia, lo è sempre stata. Sono contento di essere qui. Vogliamo toglierci molte soddisfazioni. Abbiamo qualità, ma sul 2-0 ci siamo chiusi troppo. Dobbiamo esprimerci al meglio. Con la palla al piede siamo forti”.