inseguimento a squadre

Nencini, Bosini (che ha sostituito Bonelli), Boscaro e Manfredi si migliorano e conquistano l’accesso alla finale 3°-4° posto contro l’Australia

Gli azzurri Tommaso Nencini, Diego Bosini (che ha sostituito Bonelli), Davide Boscaro e Samuele Manfredi con il tempo di 4’06″024 accedono alla finale per il bronzo contro l’Australia, che ha perso la sfida per l’ingresso nella finale oro con la Nuova Zelanda in 4’05″154 contro i 4’03″109. L’altra finalista per l’oro sarà la Francia che in 4’05″356 ha superato la Gran Bretagna crollata prima della conclusione.

Le azzurrine del’inseguimento a squadre, sebbene la squadra sia rinnovata di 3 quarti rispetto allo scorso anno (la sola rimasta è Vittoria Guazzini) si confermano le più forti al mondo nelle qualificazioni disputate ad Aigle. Il quartetto composto da Vittoria Guazzini, Silvia Zanardi, Giorgia Catarzi e Gloria Scarsi ha ottenuto il tempo di 4’29″117, ben 6″339 meglio dell’Australia, seconda classificata in 4’35″456, 6″706 meglio della Nuova Zelanda, terzo tempo, 9″047 meglio della Gran Bretagna, quarto tempo. Sarà proprio quest’ultima l’avversaria delle azzurre nella semifinale di domani che assegnerà alla vincitrice il pass per la finale oro-argento.