Marco Cecchinato
LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE ARCHAMBAULT

Marco Cecchinato carico in vista degli US Open, il tennista azzurro pronto per far bene anche sul cemento. E adesso anche i top player iniziano a ‘considerarlo’

Dopo l’exploit da sogno al Roland Garros, Marco Cecchinato non è riuscito a ripetersi a Wimbledon. Solo un incidente di percorso nella carriera del tennista siciliano, pronto a rilanciarsi agli US Open, ultimo torneo Slam della stagione. Ai microfoni della Rosea, Marco Cecchinato ha dichiarato di essere molto motivato in vista del torneo americano al quale arriva con la considerazione dei big: “prima a malapena mi salutavano, ora chiacchiero amabilmente con Djokovic, Federer, Zverev, Murray. Mi fa piacere. Dopo tanti anni di Challenger, mi trovo in un mondo nuovo. Il cemento è nuovo, ma mi ci alleno da tre settimane. So che posso fare risultato anche su questa superficie. Benneteau all’esordio? Uno ostico perché sul cemento gioca bene, ma ho le carte in regola per poterlo battere. Il clic non capita a tutti nello stesso modo: a me è successo a 25 anni, ma poteva anche non accadere mai. Ho ancora otto o nove anni di carriera: questo è il punto di partenza, non certo il capolinea”.