Atletica – Daisy Osakue rischia di saltare gli Europei a causa delle cure di cortisone: la spiegazione di Malagò

SportFair

La cura al cortisone mette seriamente a rischio la partecipazione di Daisy Osakue agli imminenti europei di atletica: le dosi superano il limite permesso dal regolamento

Terribile disavventura per Daisy Osakue: l’atleta italiana di origini nigeriane è stata vittima di un’aggressione, qualche giorno fa a Torino. Dei ragazzi le hanno lanciato addosso uova da un’auto, compromettendo la sua partecipazione agli imminenti Europei di Atletica. Daisy ha promesso di esserci, ma adesso deve fare i conti non solo con l’infortunio in sè, ma anche con le cure che sta facendo per guarire il prima possibile. “La partecipazione di Daisy Osakue agli Europei di atletica è fortemente a rischio. Per la sua problematica all’occhio deve usare una dose di cortisone che malgrado ci sia la possibilità di avere esenzioni, è in quantità talmente eccessiva che non le potrebbe avere. Quanto accaduto è un fatto estremamente grave, da disprezzare“, ha infatti spiegato il presidente del Coni, Giovanni Malagò.