Deschamps
Foto LaPresse - Fabio Ferrari

Il commissario tecnico della Francia ha ammesso il fatto che la sua squadra non abbia espresso bel gioco, sottolineando però come il titolo sia meritato

La Francia è campione del mondo, vent’anni dopo l’ultima volta. Un successo voluto, sudato e meritato per la selezione di Didier Deschamps, autentico artefice di questa splendida cavalcata.

Fabio Ferrari/LaPresse

Il commissario tecnico dei ‘Galletti’ non sta nella pelle per l’impresa appena centrata, che lo lancia nell’olimpo del calcio mondiale avendo conquistato la Coppa del Mondo sia da calciatore che da allenatore. “È meraviglioso il fatto che ci sia un campione del mondo a 19 anni. Non avremo espresso un bel gioco, ma abbiamo tirato fuori grandi qualità dal punto di vista mentale. Poi abbiamo segnato quattro gol, il titolo è meritato” le parole di Deschamps a TF1. “La sconfitta agli Europei è stata qualcosa di molto doloroso, ma ci è servita. Siamo ripartiti da lontano, non è stato un cammino sempre agevole ma adesso siamo qui, siamo campioni del mondo per i prossimi quattro anni. Questo momento è tutto dei giocatori“.