MotoGp – Sfuma la prima fila per Petrucci al Mugello: “era possibile, ecco dove ho sbagliato”

Danilo Petrucci parla dopo le qualifiche del Mugello, il pilota italiano domani partirà dalla seconda fila sul circuito italiano

Pelle d’oca per Valentino Rossi davanti al pubblico del Mugello. Il pilota della Yamaha si regala la 55esima pole position di carriera in top class. In occasione del Gp d’Italia il Dottore ‘la fa grossa’ e si piazza davanti a tutti sulla griglia di partenza del sesto appuntamento del Motomondiale. Dietro Rossi, alla sua settima pole position sul circuito italiano, ci sono altre due sorprese: Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, che si sono classificati rispettivamente secondo e terzo. Danilo Petrucci, invece, con il quinto tempo più veloce di giornata, domani potrebbe tentare l’assalto al podio. Il pilota dell’Alma Pramac commenta le sue qualifiche sul circuito del Mugello.

Stavo facendo un buon giro – ha detto il motociclista italiano, come si legge su GpOne – mi sono eccitato ma ho aperto il gas troppo presto, perdendo tempo alla Bucine ed è stato un peccato. La prima fila era possibile, ma sono comunque contento: prima o seconda fila era il mio target, stiamo lavorando tantissimo, dedicando attenzione ad ogni singolo dettaglio, cercando il pelo nell’uovo. Il Gran Premio di domani sarà una faccenda davvero molto dura i più pericolosi risulteranno Dovizioso e Iannone, malgrado non partano dalla prima fila; ci sarà anche Marquez e, oltre a me, vedremo sei o sette piloti tra i protagonisti. Abbiamo confermato di essere competitivi proprio nel Gran Premio di casa, il nostro obiettivo è entrare nella top five e se avrò l’occasione, trovandomi nella posizione giusta, sarebbe una buona idea tornare sul podio, proprio come ho fatto lo scorso anno. Non abbiamo il passo per vincere, lo abbiamo constatato nella FP4, non è facile capire chi potrà riuscirci. Farà la differenza colui che gestirà il degrado delle gomme, sembra che ci sia più usura rispetto allo scorso anno, anche se i tempi sul giro sono stati da record”. “Valentino non stupisce mai – ha detto Petrucci commentando la pole position di Rossi – te lo puoi sempre aspettare velenoso. Rossi ha vinto qui ben 9 volte, siamo abituati al suo coniglio dal cilindro”.