MotoGp – Lorenzo chiude le porte alla Ducati: “il mio futuro non cambierà vincendo una corsa”

Jorge Lorenzo commenta le sue qualifiche al Mugello: lo spagnolo della Ducati parla anche del suo futuro lontano dal team di Borgo Panigale

Pelle d’oca per Valentino Rossi davanti al pubblico del Mugello. Il pilota della Yamaha si regala la 55esima pole position di carriera in top class. In occasione del Gp d’Italia il Dottore ‘la fa grossa’ e si piazza davanti a tutti sulla griglia di partenza del sesto appuntamento del Motomondiale. Dietro Rossi, alla sua settima pole position sul circuito italiano, ci sono altre due sorprese: Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, che si sono classificati rispettivamente secondo e terzo. Lo spagnolo della Ducati ha raccontato il ‘cambio di rotta’ della sua moto.  “Abbiamo ricevuto questo serbatoio – ha confessato Lorenzo – e ho detto la verità mi mancava qualcosa per stancarmi di meno. Con questo nuovo serbatoio ho più velocità.  Ieri eravamo tra i primi sia con gomma vecchia che con gomma nuova. Questo ci permette di non fare terza o seconda fila. Il feeling è buono, sono veloce dal primo giro e sono costante. Proviamo a fare una buona partenza. Tutti stiamo soffrendo il greening su un lato del pneumatico, questo potrebbe essere il problema principale dei favoriti di domani. Nel warm up io aggiusterò solo qualcosina”.

Sul suo futuro poi Lorenzo pare escludere un altro anno in Ducati. Il pilota spagnolo chiosa: “farò il massimo per i fan della Ducati e per la squadra e proverò a vincere una gara o di più, ma il futuro non cambierà vincendone una”. 

In conferenza stampa Jorge ha poi ammesso: “prima ho detto che era dall’Austria che non ero in prima fila, invece è da Aragona, è molto tempo che non partecipavo a questa conferenza stampa. È bello avere fiducia e mantenere il passo, siamo più preparati a stare con gli altri gara. Nelle ultime gare dalla seconda fila sono riuscito a stare per al primo posto, ci proverò anche domani. È un peccato non aver ottenuto la prima pole con la Ducati, ma la cosa positiva è stata l’ottima sensazione, speriamo in un’ottima gara”.