MotoGp – Dovizioso indovino al Mugello: “domani vincerà un italiano”

Andrea Dovizioso commenta le sue qualifiche sul circuito italiano del Mugello, il pilota della Ducati domani partirà dalla settima casella in griglia

Pelle d’oca per Valentino Rossi davanti al pubblico del Mugello. Il pilota della Yamaha si regala la 55esima pole position di carriera in top class. In occasione del Gp d’Italia il Dottore ‘la fa grossa’ e si piazza davanti a tutti sulla griglia di partenza del sesto appuntamento del Motomondiale. Dietro Rossi, alla sua settima pole position sul circuito italiano, ci sono altre due sorprese: Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, che si sono classificati rispettivamente secondo e terzo. Andrea Dovizioso, al contrario, dopo le ultime due gare concluse a zero punti, confida nel Mugello per tornare a vincere. Il pilota della Ducati ha parlato delle sue qualifiche, concluse con il settimo tempo più veloce.

dovizioso
/ AFP PHOTO / TIZIANA FABI

E’ sempre meglio partire davanti, – ha detto il vicecampione del mondo in carica, come si legge su Motorsport – ma partire settimi non lo vedo un grosso limite qui al Mugello. L’importante è avere la velocità e il passo. Pur essendo settimo sono a meno di tre decimi dal tempo che ha dato la pole a Valentino e questo per le mie caratteristiche non è un problema. Non lo approccio come un gap o un limite. Il fatto è che ci è mancato il lavoro perso ieri e le gomme, perché abbiamo avuto un problema a una gomma ieri e non potendo usare quella con cui ho rotto il motore non avevo gomme morbide con cui lavorare. Per cui ci siamo trovati al turno 4 a lavorare sul passo gara con gomme usate. Sino a quel momento lo avevamo fatto con gomme medie e siamo stati obbligati a lavorare con quelle lì. Alla fine abbiamo fatto un bel lavoro comunque perché nelle Libere 4 eravamo nelle posizioni di vertice, in linea con altri”.

dovizioso
Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

Vedo Iannone molto competitivo, vedo bene Valentino, Vinales, Lorenzo e anche altri hanno un passo simile. – ha continuato DoviziosoMi aspetto fino a un certo punto una gara di gruppo e noi ci saremo. Poi, in che modo non lo so nemmeno io. Dovremo vedere come andrà la gara. Dobbiamo ancora fare la scelta delle gomme, ma anche altri non l’hanno ancora fatta. Fortunatamente siamo veloci con tutte e due le mescole, però domani ci dovrebbe essere più caldo e sarà un po’ una scommessa. Non sai come potranno comportarsi le gomme. La scelta della mescola non è per forza legata alla temperatura con queste Michelin. Ci sono piloti che a priori hanno preso una decisione e non lavorano più con la carena. E questo può essere giusto. Nel mio caso credo che in certe situazioni possa esserci un vantaggio a non usare la carena con le ali, ma è complicatissimo avere la situazione sotto controllo su questo aspetto. E’ molto più complicato di fare un set-up. Noi cerchiamo di scegliere sulla carta quello che per noi è più giusto in partenza, ma rimaniamo aperti mentalmente nel poterla inserire quando ce n’è bisogno. Io non vorrei fare questi cambiamenti, ma se sono necessari vanno fatti. Bisogna stare tranquilli, prendere decisioni giuste anche se è difficilissimo. E’ molto complesso lavorare con le carene. Nemmeno noi abbiamo soluzioni precise, non abbiamo vantaggi e svantaggi chiari. Ogni pista presenta condizioni diverse. E’ capitato di cambiare, dunque la nostra scelta non era la migliore, ma l’importante è fare i giusti passi per arrivare competitivi in gara”.

dovizioso
AFP PHOTO / TIZIANA FABI

“Sono un po’ stupito per la pole di Valentino, ma non tanto come altri. – ha detto Andrea sulla pole position di Rossi – C’è gente che dice che è vecchio e che si deve fermare, ma i dati in qualifica e gara spesso gli danno ragione. Sappiamo quanto vada forte. Dunque non posso dire di essere sorpreso. Lo sono relativamente”. Mi verrebbe da dire che potrebbe essere una gara di gruppo fino a un certo punto, – ha poi ammesso il pilota della Ducati – poi si incomincerà a spingere. Conoscendo Jorge e Maverick mi aspetto di tutto. Parto per la gara con la mente aperta e cercherò di mettermi in una buona posizioni per cercare di gestire tutto nel migliore dei modi. Domani potrà essere una gara favolosa. Anche se tante volte ci sono aspettative altissime e poi succede qualche disastro e non viene fuori una bella gara. Credo potrà esserci di mezzo anche Iannone, penso abbia mostrato di avere il passo migliore di tutti, anche se di centesimi ma lo ha dimostrato. Tre italiani ci saranno per giocarsi la vittoria. Ho visto bene anche Danilo. Ma sarebbe sbagliato estromettere Marquez e Lorenzo, sappiamo tutti che tipo di piloti siano. Potrebbe venire fuori una grande gara come non è mai successo in passato”.