MotoGp – Le lacrime di Lorenzo e il contatto di Marquez a Petrucci, Domenicali ci va giù pesante: “Marc non deve permettersi…”

Claudio Domenicali non le manda a dire a Marc Marquez, l’a.d. Ducati senza peli sulla lingua! E sulla vittoria di Lorenzo al Mugello…

Grande festa ieri in casa Ducati per la splendida doppietta del Mugello. Davanti al pubblico italiano, Jorge Lorenzo ha trovato la sua prima vittoria in sella alla Desmosedici Gp, dopo un lungo periodo di fatiche, richieste e sacrifici. Nonostante le delusioni e le tante chiacchiere riguardanti il suo futuro, il maiorchino non si è mai arreso, certo di poter vincere anche in sella alla rossa, e così è stato!

LaPresse/Massimo Paolone

Una vittoria speciale che ha ripagato Lorenzo di tutti i suoi sacrifici, nonostante l’imminente addio con la Ducati. “Quando uno è un campione e non vince per tanto tempo, soffre. E nel momento in cui me lo sono trovato per dargli un grande abbraccio, ho visto che aveva gli occhi lucidi. Vincere così, andando fortissimo dalla prima curva… Jorge è stato molto bravo. Noi abbiamo creduto in lui. Mancava solo la vittoria. Jorge ha lavorato tanto, ma anche gli ingegneri e la squadra non si sono risparmiati“, ha raccontato l’a.d. Domenicali alla ‘rosea’.

AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

Una giornata positiva anche per i 20 punti in classifica recuperato da Dovizioso su Marquez, mentre in casa Pramac, la caduta di Miller e il contatto di Marquez e Petrucci hanno reso amaro il Gp d’Italia. Claudio Domenicali non si è risparmiato riguardo la manovra del campione del mondo: “quello è stato un sorpasso scorretto. Marc ha guidato troppo sporco e quando danneggi qualcuno la Direzione gara dovrebbe essere molto severa. Per Danilo questa era una gara straordinariamente importante e a quel punto ha dovuto forzare. Ma chi per guadagnare una posizione ne fa perdere 5 a un altro pilota, deve essere penalizzato, soprattutto se recidivo. Sarà anche il più forte in pista, ma non deve permettersi di correre così“.