MotoGp – Caduta Michele Pirro, gli aggiornamenti dei Dottori Charte e Zasa sulle condizioni del pilota

Il Dottor Charte svela le condizioni di Michele Pirro dopo la brutta caduta di oggi pomeriggio nelle Fp2 del Gp d’Italia al Mugello

Brutto spavento, oggi pomeriggio, al Mugello per la spaventosa caduta di Michele Pirro durante la seconda sessione di prove libere del Gp d’Italia. Il ducatista, in gara in Italia grazie ad una wild card, è rimasto sulla ghiaia per qualche minuto cosciente, ma dopo l’intervento dei soccorsi ha preso coscienza, riuscendo anche a muovere gli arti. Trasportato al centro medico, Pirro è stato sottoposto ai primi esami: “trauma encefalico, trauma toracico, trauma addominale, trauma lombare, sublussazione della spalla destra. Il pilota è cosciente, capisce, muove gli arti, è stato trasportato all’ospedale di Firenze. muove le gambe, muove tutto perfettamente, ha parlato, ha dolore. situazione neurologica normale“, ha spiegato il Dottor Charte ai microfoni Sky.

Clinica MobileMichele è stato trasferito in elicottero all’ospedale Careggi di Firenze, che è il trauma centre di riferimento del Mugello, ha subito un trauma cranico commotivo, è caduto e ha sbattuto la testa e ha perso conoscenza, ha recuperato conoscenza è arrivato al centro medico cosciente, mi ha riconosciuto, si è rilevata la lussazione della spalla destra, ridotta, la spalla è stata riportata in sede qui al centro medico, è stato sedato e caricato  in elicottero per andare in ospedale. Muoveva tutto, dal punto di vista neurologico l’unico elemento p il trauma cranico commotivo, per cui dovrà fare una tac cerebrale per capire se c’è qualcosa di più dietro la perdita di coscienza, bisogna capire che non ci sia una piccola emorragia cerebrale. Ha perso conoscenza qualche minuto. Dobbiamo finire tutto lo screening, ma per quello che abbiamo visto in pista siamo un po’ sollevati“, ha aggiunto il Dottor Zasa ai microfoni Sky dopo la partenza di Pirro in elicottero.