Lavoro: nominati i 25 nuovi Cavalieri, da Starace a Andrea Illy /scheda (8)

(AdnKronos) – REMO RUFFINI: 1961 – Como – Industria / Abbigliamento. E’ presidente e ad del Gruppo Moncler. Alla fine degli anni ’90 Ruffini entra a far parte del gruppo francese Fin.Part con il ruolo di direttore creativo e stile per tutti i marchi della Pepper Industries tra cui Moncler. Avvia così un percorso di riposizionamento del marchio attraverso il quale i prodotti Moncler assumono un carattere sempre più unico. Nel 2003 inizia l’attività imprenditoriale e rileva il marchio. Oggi il Gruppo lavora con i più importanti designer mondiali ed è attivo sul mercato italiano con una rete di 122 punti vendita monomarca, con il canale distributivo wholesale e lavora con i più importanti designer mondiali. Ha 5 stabilimenti ed è presente in 66 paesi e 4 aree geografiche a livello mondiale: Europa, Asia, Giappone e Americhe. L’export vale oltre l’80% del giro d’affari. Occupa 1.798 addetti dei quali 741 in Italia.
FRANCESCO STARACE: 1955 – Roma – Industria / Energia. è dal 2014 ad e direttore generale di Enel Spa, holding di un gruppo energetico che opera in 35 paesi, con una capacità installata netta di 85 gigawatt, 63 milioni di clienti in tutto il mondo e 63 mila dipendenti. Dopo una carriera manageriale, entra in Enel dove ricopre ruoli di crescente responsabilità fino a diventare nel 2008 amministratore delegato e direttore generale di Enel Green Power, attiva nello sviluppo e gestione di impianti rinnovabili in 24 paesi. Sotto la sua guida il gruppo Enel ha avviato un piano di investimenti infrastrutturali con l’installazione di 32 milioni di contatori digitali per utenza domestica e aziendale e lo sviluppo della rete in fibra ottica su tecnologia ‘Fiber To The Home”.
FABIO STORCHI: 1948 – Reggio Emilia ‘ Industria / Macchine industriali. è presidente della Comer Industries Spa, azienda fondata nel 1970. Da piccola impresa specializzata nella costruzione di trasmissioni meccaniche per il comparto agricolo, in seguito a acquisizioni e diversificazioni strategiche, si è affermata a livello mondiale nella produzione di componenti meccanici e idraulici per l’industria delle macchine agricole e industriali e per impianti per le energie rinnovabili sviluppati grazie all’attività del suo centro ricerche. L’azienda impiega oltre 1.300 dipendenti di cui 200 all’estero, opera in 60 paesi ed è presente con 6 siti produttivi in Italia e uno in Cina e realizza l’80% del fatturato con l’export. Come presidente Federmeccanica ha promosso innovative modalità contrattuali di categoria.