Incendi: assessore Veneto, qui 600 operai contro 20mila Sicilia ma prevenzione funziona (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – “I risultati quindi sono evidenti, ed indicativo che, considerando che in Veneto gli incendi dal 1980 ad oggi sono stati circa tremilacinquecento di cui il 38% di origine dolosa, siano però scesi sensibilmente da quando, nel 2000, la competenza è stata trasferita alle regioni. Siamo passati infatti dagli oltre duecento incendi all’anno degli inizi anni Ottanta alle poche decine di questi ultimi anni. Ed oltre all’efficienza dei nostri uomini e mezzi, questa diminuzione dipende senza dubbio da una crescita della cultura ambientalista dei veneti, sempre più attenti anche su questo fronte”.
Ma non basta, per accrescere ancor di più l’efficienza dell’azione di prevenzione, da poco meno di un mese la Regione Veneto ha adottato un documento di analisi del rischio incendio relativo al Piano Regionale Antincendi Boschivi: ‘Si tratta di un documento altamente scientifico ‘ spiega l’assessore – che abbiamo predisposto insieme anche alle Università di Padova e di Sassari utilizzando metodi assolutamente innovativi, basati sulla simulazione del comportamento del fuoco, che permettono un elevato livello di precisione e di dettaglio nella definizione delle aree a rischio e nell’individuazione delle componenti del rischio. Un approccio unico verso il quale con orgoglio posso dire risultiamo i primi in Europa, e ad oggi testato negli Stati Uniti, in Canada e in Australia”.
“Grazie a questo strumento, la Regione Veneto può contare su una mappatura particolareggiata del rischio incendi, dove vengono identificate le aree più a rischio di incendio boschivo, cosicchè possiamo tarare meglio le nostre strutture, distribuendo in maniera ancor più razionale uomini e mezzi”, conclude Bottacin.