Finals NBA – Draymond Green infiamma gara-2, che frecciatina a J.R. Smith: “un giocatore deve sempre sapere il punteggio, è una specie…”

Draymond Green è tornato a parlare del clamoroso finale di gara-1, sottolineando ancora una volta l’errore di J.R. Smith dopo il rimbalzo

Gara-2 delle Finals NBA è distante solo un paio di ore e Draymond Green ha pensato bene di gettare benzina sul fuoco. In che modo? Tornando a parlare del clamoroso episodio che ha coinvolto J.R. Smith nel finale di gara-1. Per chi ancora non lo sapesse, la guardia dei Cavs ha catturato un rimbalzo decisivo a pochi secondi dal termine ma, convinto di essere avanti nel punteggio (in realtà 107-107), non ha preso il possibile tiro della vittoria preferendo uscire dall’area e far scadere i secondi difendendo l’apparente vantaggio. La partita invece, vista la parità, si è protratta all’overtime nel quale sono stati gli Warriors a vincere. Draymond Green ha commentato così l’episodio: “per prendere un rimbalzo a volte bisogna esser fortunati, quindi penso che quando lo catturi deve sempre cercare il canestro. Fare anche la scelta sbagliata fa parte del gioco. Però al tempo stesso un giocatore deve sempre avere il punteggio in mente e fare la scelta migliore in quel contesto, è una specie di regola non scritta della pallacanestro“.