Donadoni a tutto tondo: “il mio futuro ed il motivo dell’esonero dal Bologna”

Roberto Donadoni ha parlato per la prima volta dopo l’addio al Bologna, il tecnico è stato esonerato dal patron Saputo

“Il mio lavoro a Bologna è terminato, adesso valuterò le cose con grande calma e serenità e poi prenderò la decisione più consona per la mia crescita personale in questo mondo”. E’ la precisazione dell’ex allenatore dei rossoblù, Roberto Donadoni, ospite di ‘Radio anch’io Sport’ su Rai Radio1. “Perché finita? Perché evidentemente hanno ritenuto che il lavoro fatto non fosse soddisfacente. Quello che mi era stato chiesto ho cercato di portarlo a termine, abbiamo fatto un buon lavoro ma si può sempre fare qualcosa di più -prosegue l’ex ct azzurro-. Verdi ed altri giocatori sono cresciuti diventando protagonisti del nostro calcio, chiaro che poi si deve avere voglia di investire di nuovo e far crescere la squadra inserendo giocatori, la realtà a Bologna è questa e mi auguro che il futuro riservi soddisfazioni ancora più grandi alla società”. (Int/AdnKronos)