Dazi: Cisl, rischio gravi contraccolpi in settori acciaio e alluminio

Roma, 1 giu. (AdnKronos) – “L’imposizione di dazi doganali da parte del Presidente Usa, Donald Trump, rischia di creare forti turbolenze nei mercati mondiali”. Ad affermarlo in una nota il segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini commentando le decisioni Usa.
“Le immediate e condivisibili reazioni da parte della Ue e di molti paesi – sottolinea- danno il quadro delle reali preoccupazioni. L’Italia, paese da sempre esportatore rischia di subire gravi contraccolpi in settori come quelli dell’acciaio e dell’alluminio dove si sta cercando di risolvere gravi crisi come Ilva, Piombino ed ex Alcoa. Da sempre come Cisl riteniamo che l’apertura del commercio sia un elemento fondamentale per lo sviluppo dei paesi e questo ritorno al passato alla fine sarà controproducente per gli stessi Usa”.
Probabilmente queste anacronistiche misure, rileva, “sono anche la conseguenza del blocco dei trattati commerciali che si stavano definendo negli ultimi anni. Non proseguire su quella strada- conclude Colombini- ci ha fatto tornare indietro aumentando i fattori di incertezza che rappresentano sempre un danno per l’economia e quindi per il lavoro e per i lavoratori”.