La cicatrice simbolo di rinascita, Castan è un uomo nuovo dopo aver sconfitto il cavernoma al cervello: il post social è un inno alla vita [FOTO]

La cicatrice come simbolo di rinascista: Leandro Castan, difensore del Cagliari, invita i suoi followers ad amare la vita raccontando le sue sensazioni dopo aver sconfitto il cavernoma al cervello

Quattro anni fa la vita di Leandro Castan aveva ricevuto una di quelle notizie orribile, dalle quali spesso è difficile riprendersi. Quelle che ti spezzano il fiato, quelle per le quali mostri a chi ti sta difronte la più nuda espressione di paura che i muscoli del tuo viso possano fare. A Leandro Castan, quattro anni fa, era stato diagnosticato un cavernoma al cervello. Il giocatore è passato lungo un complicato calvario di cure e operazioni che fortunatamente è riuscito a superare. Di quel male adesso è rimasta solo una cicatrice, non un brutto ricordo ma un simbolo di rinascista, come il giocatore stesso lo ha descritto su Instagram in un post che è un vero e proprio inno alla vita:

“prima guardavo la mia cicatrice e mi lamentavo di tutto quello che avevo perso nella mia vita. Ora Dio mi fa vedere che questa cicatrice è un marchio di rinascita, oggi sono un padre migliore un marito migliore un figlio migliore, un amico migliore. Ogni volta che guardo questa cicatrice, ricord tutto quello che ho passato fino ad oggi e non importa quante volte cado, ogni volta che riesco ad alzarmi dal letto ogni mattina è un’altra opportunità che Dio mi sta dando per inseguire i miei sogni, non è tardi per sognare, Dio ha il controllo della mia vita!!! Non mi arrendo mai, la vita è molto bella, viviamo ogni giorno come se fosse l’ultimo, buona domenica a tutti, Gesù ti ama!!!”.

Castan cicatrice