Atletica – I risultati dei campionati Juniores di Agropoli

Nella giornata finale dei Campionati Italiani Juniores e Promesse, il saltatore romano Forte diventa il terzo under 23 di sempre a livello nazionale

Gran finale per i Campionati Italiani Juniores e Promesse ad Agropoli (Salerno). Nel triplo under 23 arriva in chiusura il salto di Simone Forte (Fiamme Gialle) con 16,73 (+1.7) all’ultimo tentativo che vale il terzo posto di sempre tra le promesse a livello nazionale e lo standard di iscrizione per i prossimi Europei di Berlino (6-12 agosto), davanti al 16,04 (+2.7) del ritrovato Tobia Bocchi (Carabinieri), vicecampione europeo junior del 2015. Nei 400 ostacoli under 23 bel progresso di Matteo Beria (Atl. Vicentina) sceso a 50.67 sfruttando le condizioni favorevoli, in una calda mattinata sulla pista azzurra intitolata a Pietro Mennea, per togliere otto decimi al record personale. Il 22enne veneto, oro alle Gymnasiadi del 2013 con il primato nazionale allievi (51.46) torna alla ribalta dopo alcune stagioni difficili. Assegnati 23 titoli nella terza e conclusiva giornata, con tante finali appassionanti.

Due ex calciatori sfrecciano sui 200 metri: il 18enne velocista sardo Lorenzo Patta (Atl. Oristano), leader sui 200 in 21.11 (+1.6) per completare la doppietta dello sprint, e conferma tra gli under 23 per Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946). Il 22enne lombardo con 20.87 (+1.6) vince il terzo tricolore consecutivo in rimonta su Thomas Manfredi (Acsi Campidoglio Palatino, 20.93) e sul quattrocentista campione europeo juniores Vladimir Aceti (Fiamme Gialle, 21.06), terzo come l’argento continentale dei 400hs Alessandro Sibilio (Atl. Riccardi Milano 1949), in ripresa dal recente infortunio e al traguardo in 52.90 alle spalle del siciliano Samuele Licata (Milone Siracusa, 52.07) e Leonardo Puca (Atl. L’Aquila, 52.27) che si migliorano tra gli under 20.

Secondo titolo per Camilla Vigato (Aristide Coin Venezia 1949): dopo il lungo di ieri domina il triplo con 13,26 (+1.8), nona junior italiana di sempre. Concedono il bis anche i mezzofondisti under 20 Gaia Sabbatini (Atl. Gran Sasso Teramo, 4:22.12) e Pietro Arese (Safatletica Piemonte, 3:53.18) con le vittorie nei 1500 metri. Nell’asta 4,10 della junior Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri), quarta italiana alltime di categoria all’aperto. Al femminile sui 200 metri prevale la junior Moillet Kouakou (Atl. Vicentina), 23.87 (+1.0), con Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atletica) al personal best di 23.60 (+2.0) nella finale under 23. Il duello nei 400hs promesse va a Linda Olivieri (Atl. Monza, 57.71) su Rebecca Sartori (Ga Bassano, 57.93).

I CAMPIONI DELLA TERZA GIORNATA
JUNIORES MASCHILI
200: Lorenzo Patta (Atl. Oristano) 21.11 (+1.6)
1500: Pietro Arese (Safatletica Piemonte) 3:53.18
400 ostacoli: Samuele Licata (Milone Siracusa) 52.07
Alto: Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2,12
Triplo: Simone Biasutti (Trieste Atletica) 15,74 (+2.3)
Disco: Marco Volo (Cus Parma) 51,87
4×400: Atletica Riccardi Milano 1946 (Lorenzo Celiento, Alessandro Sibilio, Simone Di Nunno, Andrea Romani) 3:14.37

PROMESSE MASCHILI
200: Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946) 20.87 (+1.6)
1500: Lorenzo Pilati (Atl. Valli di Non e Sole) 3:46.84
400 ostacoli: Matteo Beria (Atl. Vicentina) 50.67
Triplo: Simone Forte (Fiamme Gialle) 16,73 (+1.7)
4×400: Atl. Virtus Cr Lucca (Matteo Taviani, Marco Scantamburlo, Frederick Afrifa Owusu, Fabio Pierotti) 3:16.04

JUNIORES FEMMINILI
200: Moillet Kouakou (Atl. Vicentina) 23.87 (+1.0)
1500: Gaia Sabbatini (Atl. Gran Sasso Teramo) 4:22.12
400 ostacoli: Anna Polinari (Fondazione Bentegodi) 1:00.37
Asta: Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri) 4,10
Triplo: Camilla Vigato (Aristide Coin Venezia 1949) 13,26 (+1.8)
Disco: Sydney Giampietro (Fiamme Gialle) 44,99
4×400: Bracco Atletica (Francesca Aquilino, Laura Pellicoro, Valeria Paccagnella, Letizia Tiso) 3:48.70

PROMESSE FEMMINILI
200: Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atletica) 23.60 (+2.0)
1500: Chiara Ferdani (Atl. Spezia Duferco) 4:26.80
400 ostacoli: Linda Olivieri (Atl. Monza) 57.71
4×400: Cus Pro Patria Milano (Ludovica Alessio, Virginia Troiani, Serena Troiani, Alexandra Troiani) 3:41.10