Atletica, a Foggia Di Cerbo e De Angelis da record

SportFair

A Foggia gli azzurrini dell’asta Di Cerbo e De Angelis superano il 5,11 di Stecchi dopo dieci anni. Sinno si migliora: 5,55

Volano gli astisti under 18 azzurri a otto giorni dagli Europei Allievi di Gyor. A Foggia, Ivan De Angelis (Fiamme Gialle Simoni) e Simone Di Cerbo (Enterprise Sport&Service) hanno siglato insieme la migliore prestazione italiana di 5,12, un centimetro in più del 5,11 che dieci anni fa, il 25 giugno 2008, Claudio Stecchisaltò a Pessac, in Francia. Il romano De Angelis, bronzo all’Eyof di Gyor 2017, allenato da Emanuel Margesin, ha fatto il bis dopo il primato italiano indoor stabilito per due volte nella stagione invernale, fino al 5,10 degli Assoluti di Ancona. Il salernitano Di Cerbo, seguito proprio a Foggia da Davide Colella, ha migliorato di dodici centimetri il PB che aveva realizzato a Rieti nella finale tricolore del 16 giugno, misura che gli aveva regalato il titolo italiano. De Angelis ha saltato 5,12 al primo tentativo dopo un percorso netto scandito dai voli a 4,62, 4,82 e 5,02, poi il biondo 17enne ha provato senza fortuna tre tentativi a 5,22. Per Di Cerbo qualche “x” in più sulla progressione e il 5,12 è arrivato al secondo tentativo, prima di dare l’assalto per tre volte a 5,22.

SINNO 5,55 – Sempre a Foggia, bel progresso per Alessandro Sinno (Aeronautica). Il 23enne romano figlio d’arte (papà Francesco era stato nazionale giovanile nel giavellotto) è salito a 5,55 al primo tentativo, dieci centimetri in più del precedente personale indoor e outdoor di 5,45 e a cinque centesimi dallo standard d’iscrizione FIDAL (5,60, mentre quello EA è 5,55) per gli Europei di Berlino. L’astista allenato da Margesin ha anche provato tre tentativi a 5,61.