NBA – Tracy McGrady non ha dubbi: “i Celtics diventeranno gli Warriors dell’Est”

Tracy McGrady ha esaltato il talento presente nel roster dei Boston Celtics paragonandoli agli Warriors della Eastern Conference

Nonostante siano stati eliminati in gara-7 delle Eastern Conference Finals, i Boston Celtics hanno riscosso pareri più che positivi dalla critica. Un roster giovane e futuribile, messo insieme grazie ai colpi del gm Ainge e allenato alla perfezione da Brad Stevens che potrà contare anche su Gordon Hayward e Kyrie Irving dalla prossima stagione. Caratteristiche che hanno spinto Tracy McGrady, ex stella di Magic e Rockets ed attuale analista di ESPN, a dichiarare che: “i Celtics saranno per l’Est quello che i Warriors sono per l’Ovest. Non è certo che Marcus Smart resti, ma l’anno prossimo avranno in ogni caso un roster profondissimo: non è neanche semplice immaginare quale possa essere il loro starting five. È possibile che uno tra Tatum o Brown debba partire dalla panchina, tanto sono pieni di talento nei primi cinque-sei uomini della rotazione. Non che la panchina sia da meno in prospettiva. Credo che Stevens debba lavorare in modo simile a quanto fatto da Gregg Popovich ai tempi degli Spurs migliori. Quella era una squadra con un talento quasi sovrabbondante. E penso che il paragone coi Celtics attuali ci stia tutto. Stevens potrà gestire la profondità a disposizione ed evitare di dare più di 30-35 minuti a giocatore”