NBA – LeBron James vuota il sacco: “cessione Irving? È vero, sono intervenuto personalmente. Ecco cosa ho fatto”

LeBron James ha ammesso di aver preso parte alle discussioni in merito alla cessione di Kyrie Irving: il numero 23 dei Cavs ha svelato di aver espresso pare contrario alla trade

I Cleveland Cavaliers sono attualmente, per il quarto anno consecutivo, campioni della Eastern Conference e questa notte affronteranno i Golden State Warriors in gara-1 delle Finals NBA. Eppure la stagione dei Cavs non era partita sotto una buona stella. La trade che ha portato Kyrie Irving a Boston è stata come un fulmine che ha squarciato la serenità dell’intero Ohio. Il miglior Playmaker della Eastern Conference che passa ad una diretta concorrente, lascia la squadra campione 2016 e che ha appena giocato le Finals e soprattutto sceglie di ritrovare LeBron James da avversario. Una decisione shock alla quale lo stesso LeBron James ha cercato di opporsi. Il numero 23 dei Cavs, in una recente intervista, ha infatti svelato di aver espresso parere contrario alla cessione di Irving: “nonostante fossi in vacanza in quel periodo antecedente ai training camp, avevo espresso la mia opinione sulla possibile cessione di Kyrie. In quel determinato momento non potevamo cedere il miglior playmaker a nostra disposizione e avevo fatto di tutto per parlare con la dirigenza di una sua eventuale permanenza. Ho chiesto al front office di non scambiarlo dato che era stato fondamentale per la crescita dei Cavs nelle ultime tre stagioni. Il suo apporto era di capitale importanza nel nostro team”.