Blitz a Madrid di Mirabelli, incontro segreto con Jorge Mendes: in ballo un clamoroso scambio con il Monaco

SportFair

Il direttore sportivo del Milan si è recato a Madrid per incontrare Jorge Mendes, i due hanno parlato del futuro di André Silva, che potrebbe trasferirsi al Monaco in cambio di Keita

Milan Andrè Silva
LaPresse/Spada

Nonostante manchino ancora quattro partite alla fine della stagione, tre di campionato e la finale di Coppa Italia, Massimiliano Mirabelli lavora già sul Milan del futuro. Il direttore sportivo rossonero ha assistito martedì alla semifinale di ritorno di Champions tra Real Madrid e Bayern Monaco, godendosi lo spettacolo da una delle terrazze dello stadio affittate da Jorge Mendes, agente tra gli altri di Cristiano Ronaldo e André Silva. Proprio l’attaccante portoghese è stato l’argomento di discussione dei due durante la cena consumata in uno dei locali più esclusivi della capitale spagnola, dove Mirabelli e Mendes si sono spostati accompagnati dal club manager del Milan Abbiati e dal direttore sportivo del Monaco, Michael Emenalo. Una presenza, quella del dirigente della società monegasca, che potrebbe aprire scenari di mercato alquanto particolari che coinvolgerebbero non solo André Silva, ma anche l’ex Lazio Keita.

LaPresse/Daniele Badolato

Nel caso in cui il Milan decida di privarsi del portoghese, potrebbe riaprire la trattativa di cui si parlava qualche mese fa, che vedeva Silva nel Principato con Keita come possibile contropartita. Al momento la fascia sinistra è di proprietà di Hakan Calhanoglu, ma se in futuro Gattuso decida di cambiare modulo, il senegalese potrebbe tornare davvero utile per rinforzare la batteria di esterni. Un nome che si aggiunge dunque alla lista di Mirabelli, dove c’è già quello di Mario Mandzukic, obiettivo individuato da Gattuso per rinforzare il reparto avanzato. La Juventus potrebbe privarsi del croato in caso di addio di Allegri, ma il contratto in scadenza nel 2020 permette ai bianconeri di alzare il prezzo, chiedendo tra i 20 e i 25 milioni di euro. Un prezzo su cui il Milan ragionerà nelle prossime settimane, sempre se riuscirà a centrare la qualificazione all’Europa League, in caso di fallimento invece ogni piano andrà rivisto. Con buona pace dei tifosi, delusi da risultati che in questa stagione non hanno per nulla convinto.