Lavoro: Capone, meno per giovani e più contratti stagionali

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – “Nessun miglioramento effettivo sull’occupazione, visto che l’Istat nei suoi dati include l’aumento dei contratti a tempo determinato, il che riguarda soprattutto l’esercito di chi ha un contratto di lavoro stagionale, a ridosso della stagione estiva. In altre parole, non si può parlare di ripresa effettiva, se a farne le spese sono sempre i giovani, il cui tasso di disoccupazione sale al 33,1% (+0,6%) rispetto al mese precedente”. Ad affermarlo in una nota è Paolo Capone, il segretario generale dell’UGL, in merito ai dati sull’occupazione di aprile rilasciati dall’Istat.
Quindi, aggiunge, “mi sembra anacronistico citare numeri sensazionali, visto che ad aumentare è solo l’occupazione a termine (+59mila). Auspico, dunque, che terminata la fase di stallo istituzionale, si torni a discutere di lavoro come vera e propria emergenza nazionale, cercando di incentivare il tessuto imprenditoriale italiano, le assunzioni e garantendo una formazione professionale più incisiva ai lavoratori”.