Governo: Mattarella e Cottarelli non forzano, tempo per esecutivo politico/Adnkronos

Roma, 30 mag. (AdnKronos) – Due incontri informali, al mattino e al pomeriggio, alla fine le stesse conclusioni. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il presidente del Consiglio incaricato, Carlo Cottarelli, decidono di congelare la nascita del governo di garanzia, per verificare se sia ancora possibile dar vita ad un esecutivo politico, fondato sull’intesa tra M5S e Lega.
In mezzo un colloquio, sempre informale, tra il Capo dello Stato e il leader Cinquestelle, Luigi Di Maio, che probabilmente serve a rafforzare la convinzione maturata nelle ultime ventiquattro ore: nonostante siano passati 67 giorni dalle dimissioni di Paolo Gentiloni e sia stato battuto il record di durata di una crisi di governo nella storia della Repubblica (eccetto quelle intervallate da elezioni anticipate), Mattarella non vuole lasciare nulla di intentato perchè possa vedere la luce un governo politico in grado di far partire la legislatura.
Tanto che, interpellate sull’argomento, fonti del Quirinale affermano che viene valutata “con grande attenzione” l’ipotesi avanzata dal leader M5S di affidare a Paolo Savona un dicastero diverso da quello dell’Economia. Nessuna presa di posizione specifica sull’argomento invece da parte del segretario della Lega, Matteo Salvini, che tuttavia, in generale, si dice pronto a prendere in considerazione gli elementi nuovi che emergono di minuto in minuto.