Governo: imprenditore scrive a Salvini e Di Maio, su euro dite la verità

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Un avviso a pagamento su una pagina del quotidiano Repubblica per chiedere a Luigi Di Maio e Matteo Salvini di venire allo scoperto sul fronte euro o no euro. A rivolgere la domanda -diretta- ai due leader M5S-Lega in odor di governo è Lupo Rattazzi, imprenditore nonché rampollo della famiglia Agnelli.
“Senatore Matteo Salvini, Onorevole Luigi Di Maio – scrive Rattazzi- nel famoso ‘Piano B’, contenuto nella guida pratica per l’uscita dell’italia dall’Euro (presentata ad un convegno della Link University Campus a Roma e pubblicata su ‘Scenari Economici’ nel 2015) alla cui stesura collaborò il prof. Paolo Savona, si ammette candidamente che: 1) dopo la svalutazione che ne conseguirebbe il potere d’acquisto dei salari subirebbe un calo per 2 anni (pag 58); 2) a beneficiarne invece sarebbero le ‘fasce medio-alte della popolazione’ (cioè i ricchi che si possono permettere di possedere investimenti esteri) (pag 59). Domanda: ma voi queste cose le avete raccontate al vostro elettorato, soprattutto a quello che vive di salari e pensioni?”.