Governo: Di Maio, Savona in squadra ma non al Mef, no a governo tecnico (2)

(AdnKronos) – Al ministero dell’Economia, è la proposta di Di Maio dunque, non Savona, che farebbe comunque parte del cdm, ma una persona della “stessa caratura e libertà. Non una persona amica delle banche o delle agenzie di rating o degli interessi di altre nazioni”.
Per il leader del Movimento, dunque, “o si va subito a votare senza cincischiare, senza illudersi che il governo tecnico sia neutrale, o facciamo partire un governo del cambiamento con un’altra persona in squadra. Non andando a togliere dunque, ma andando ad aggiungere. Il tema non era Savona in sé, ma una persona con quelle caratteristiche e quella caratura”, in grado “di andare in Europa a trattare in maniera efficace”.