Governo: Calenda, contrario a tecnici ma con Di Maio-Salvini a rischio default

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – “C’è un punto importante da chiarire. Noi eravamo in una situazione di bonaccia finanziaria, ci siamo auto inflitti una crisi finanziaria perché” nel tentativo di formare un governo M5S-Lega “abbiamo assistito ad uscite, dichiarazioni e smentite deliranti. Io sono contrario ai governi tecnici, ma un governo politico va bene se non distrugge in poche settimane i risparmi degli italiani”. Lo dice il ministro uscente Carlo Calenda, ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital.
Per Calenda, la questione non è legata agli ‘stop and go’ “sull’uscita dall’euro -anche se centinaia di filmati di Salvini e Di Maio testimoniano che erano favorevoli- ma prima di questo”, i due leader “rischiano di mandare l’Italia in default, siamo davanti agli apprendisti stregoni. Abbiamo innescato una crisi finanziaria perché c’è stato un processo di formazioni di un governo che ha detto tante fesserie e ci ha ribattuto nella crisi finanziaria”.