Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Fabio Aru deluso e arrabbiato per la prestazione realizzata nella nona tappa del Giro d’Italia vinta da Yates

Fabio Aru è crollato nell’ultima salita della nona tappa del Giro d’Italia. La maglia tricolore in carica si è staccato nei chilometri finali e ha chiuso con netto distacco perdendo secondi da tutti i suoi rivali. Il corridore dell’UAE Team Emirates adesso in classifica generale è in 15ª posizione a 2’36” di distacco su Simon Yates, vincitore della tappa odierna. Non una prestazione egregia questa di Fabio Aru che adesso deve recuperare energie e soprattutto riordinare le strategie in vista delle prossime tappe. Ai microfoni della Rai, il corridore dell’UAE Team Emirates è lapidario sulla prestazione realizzata oggi sul Gran Sasso: “è stata una giornata negativa. Domani riposiamo, ma ci sono ancora due settimane. Oggi le gambe non giravano bene, altrimenti non mi sarei staccato”