Francia: Les Echos, Sncf rivede al ribasso costo scioperi a 400 mln

Parigi, 31 mag. (AdnKronos) – Continua lo sciopero dei lavoratori della Sncf, le ferrovie francesi che questo weekend registrerà dal 3 aprile scorso il suo tredicesimo stop di 2 giorni. Ma la perdita del dinamismo della mobilitazione permette ai vertici del gruppo di rivedere, seppur lievemente, la stima dei costi della protesta. Secondo quanto riferisce ‘Les Echos’, i vertici della Sncf stimano ormai intorno ai 400 milioni di euro i costi degli scioperi a metà giugno contro i 500 milioni precedentemente stimato. L’aumento del numero dei Tgv in circolazione, i treni ad alta velocità transalpini, ha permesso di ridurre il costo supportato dall’azienda.
In due mesi complessivamente sono già stati 26 i giorni di scioperi che sono stati effettuati. Ma la partecipazione dei lavoratori agli scioperi sta diminuendo: secondo i vertici del gruppo, infatti, il tasso di partecipazione agli scioperi dei controllori del traffico ferroviario è sceso al 20%, al 45% per i controllori e il 50% per i macchinisti. Di conseguenza il numero dei treni in circolazione è cresciuto passando da 2.900 il 3 aprile (contro 14 mila in media al giorno) ad oltre 8.500 il 29 maggio scorso.