Frana Gallivaggio: Marchesini (Coldiretti Sondrio), serve soluzione rapida

Milano, 30 mag. (AdnKronos) – “Tra una quindicina di giorni si apre la stagione della transumanza e gli alpeggi diventano indispensabili. Bisogna fare in fretta”. Questo l’appello lanciato da Silvia Marchesini, presidente di Coldiretti Sondrio, dopo la frana che ieri ha interessato il territorio di Gallivaggio, nella Valtellina.
La porzione di montagna che si è staccata, spiega la Coldiretti lombarda, ha reso inagibile un pezzo della strada statale 36 dello Spluga nel territorio comunale di San Giacomo Filippo (Sondrio), tra Castagneto e Lirone, un tratto in parte già chiuso per motivi di sicurezza. I movimenti della frana, infatti, erano monitorati dalle autorità competenti. I detriti che si sono riversati sulla carreggiata impediscono il passaggio verso gli alpeggi della Valle Spluga e della Val di Lei, costringendo i malgari a trovare una viabilità alternativa.
“Siamo in stretto contatto con le autorità per vagliare tutte le alternative possibili”, spiega Marchesini. E “mentre procedono le verifiche e le operazioni di ripristino dell’area, è necessario arrivare subito a una soluzione anche attraverso misure e risorse straordinarie, per permettere agli agricoltori di continuare la loro attività e il presidio del territorio”.