F1, Horner mette il rinnovo di Ricciardo in standby: c’è un’altra situazione più urgente in casa Red Bull

Il team principal della Red Bull ha sottolineato che bisogna risolvere la questione motore prima di occuparsi del rinnovo di Daniel Ricciardo

Il rinnovo di Daniel Ricciardo non è la questione principale in casa Red Bull, ha la sua importanza ma minore rispetto a quella che Horner e soci attribuiscono al motore della prossima stagione.

Photo4 / LaPresse

Attualmente il team di Milton Keynes resta legato alla Renault, che ha procrastinato la propria risposta lasciando il tempo alla Red Bull di valutare gli sviluppi del nuovo motore Honda che debutterà a Montreal sulla Toro Rosso di Gasly e Hartley. Intanto, Horner ha parlato del rinnovo di Ricciardo, subordinandolo appunto alla questione power unit: “si potrebbe dire che la vittoria di Daniel ha fatto crescere la sua quotazione sul mercato. La realtà è che cercheremo di trovare una soluzione per concludere un accordo con Daniel nei prossimi due mesi, perché la prima cosa da mettere a posto è la fornitura del motore. Dipenderà tutto dai dati, daremo una risposta fra fine giugno e inizio luglio, rispettando una tempistica di cui abbiamo sempre parlato. Stiamo aspettando di vedere con grande interesse quali sono le prestazioni dei motori a Montreal tra due settimane“.