Alexander Kristoff
Fabio Ferrari/LaPresse

Alexander Kristoff ha vinto per la quarta di fila volta il Gp di Francoforte ed è entrato nella storia della corsa tedesca

Alexander Kristoff
Fabio Ferrari/LaPresse

Era il più atteso, nonostante il parterre dei velocisti presenti, grazie al suo particolare feeling con questa corsa che gli aveva valso tre vittorie di fila nell’ultimo triennio, e Alexander Kristoff non ha disatteso le attese seppur con un percorso indurito rispetto alle edizioni precedenti. Una UAE Team Emirates che ha lavorato duramente per cercare il risultato massimo con il proprio leader: controllando la corsa nelle battute iniziali, aiutando Kristoff nei momenti di difficoltà in salita e inseguendo i fuggitivi fino alla volata finale. Ora Kristoff può vantare uno storico poker di fila al GP di Francoforte a sottolineare, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l’attitudine che il velocista della UAE Team Emirates ha con la corsa teutonica.

Il norvegese è contento della vittoria ottenuta nella corsa tedesca: questa è una corsa che mi piace e mi si addice particolarmente quest’ultima edizione presentava molta più salita rispetto le precedenti e sapevo che sarebbe stata più dura. Durante il secondo giro non mi sentivo particolarmente forte e mi stavo per staccare, ma grazie all’aiuto di Troia e Ganna sono riuscito a tenere duro. Poi negli ultimi due passaggi sul tradizionale circuito le sensazioni sono cambiate e ho cominciato a crederci. Il Team ha lavorato molto bene fin dall’inizio e anche nel finale insieme alla Quick Step per riprendere i fuggitivi. In volata i belgi hanno preso in mano la situazione fino all’errore di Gaviria nell’ultima curva che, sicuramente, ha agevolato le cose. Bello essere tornato alla vittoria dopo il mio ultimo successo a febbraio, bello aver fatto la storia di questa corsa con la quarta vittoria di fila”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE