Cagliari, scelto Maran: ecco come cambia la squadra sarda, ma serve l’impegno di Giulini

Rolando Maran è il nuovo allenatore del Cagliari, scelto dal presidente Giulini dopo l’esonero di Diego Lopez per guidare la squadra sarda 

Il Cagliari ha deciso di affidare la panchina a Rolando Maran, dopo l’esonero di Diego Lopez ufficializzato nella serata di ieri. L’ex allenatore del Chievo Verona è pronto a ripartire, dopo una serie di ottime annate ed una stagione non granché nell’anno passato, quando fu esonerato proprio dagli scaligeri. Adesso Maran si appresta a dare una sterzata al Cagliari, partendo probabilmente dal suo modulo tanto amato, il 4-3-1-2 utilizzato in lungo ed in largo nella sua esperienza al Chievo. Una grossa mano al tecnico dovrà darla la società, agendo copiosamente sul mercato per rafforzare una rosa che non si è dimostrata all’altezza della situazione nella scorsa stagione, rischiando sino all’ultimo la retrocessione. Servirà rafforzare l’attacco e trovare un uomo sulla trequarti che inventi gioco, dati i problemi di Joao Pedro. La difesa inoltre va puntellata. Insomma, arriva a Cagliari un grande tecnico, il quale però non potrà fare miracoli senza il materiale umano di spessore. Giulini ne prenda coscienza.