Ambiente: tornano i Luoghi del Cuore, al via censimento Fai 2018

Milano, 30 mag. (Adnkronos) – Un voto per salvare i propri luoghi del cuore. Parte oggi la nona edizione del censimento nazionale promosso dal Fai-Fondo Ambiente Italiano e da intesa Sanpaolo che, fino al prossimo 30 novembre, darà la possibilità di donare una nuova vita a luoghi d’arte e natura bisognosi di cure. L’iniziativa, nata nel 2003, ha coinvolto finora 35mila luoghi in 6mila comuni italiani, per un totale di 5milioni di voti raccolti. E ha permesso di sostenere progetti di recupero e valorizzazione a favore di 92 siti d’arte e natura in 17 diverse regioni.
“Partendo dal mio luogo del cuore -spiega il presidente del Fai, Andrea Carandini- ovvero la chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia, una chiesetta romanica semidistrutta che ha assolutamente bisogno di essere salvata perché al suo interno ospita affreschi importantissimi, sono giunto all’idea che il ruolo del Fai non riguarda solo il patrimonio artistico, ma la situazione stessa dell’Italia, così come si sta rivelando”. In particolare, “il dibattito che in queste ore si sta sviluppando sulla scelta del presidente della Repubblica di intervenire attivamente sulla formazione del governo rivela un problema di fondo ed è l’assenza di cultura civica che nelle scuole non viene più insegnata; non si insegna più l’amore per il nostro patrimonio, né per il paesaggio”.
Per questo, sostiene Carandini, “il Fai assume un ruolo particolarmente importante nella diffusione della conoscenza e dell’educazione”. Perché coinvolgere i cittadini a votare i propri luoghi del cuore “rappresenta uno strumento semplice e diretto per accendere i riflettori su luoghi in gran parte dei casi sconosciuti al grande pubblico e per favorire il senso di appartenenza di chi, scegliendo di segnalarlo al Fai, si impegna per raccogliere il maggior numero di voti”.