Saponara
Ph. Instagram Saponara

Ad un mese dalla tragedia di Davide Astori, la Fiorentina torna a Udine per recuperare la gara rinviata per la morte del proprio capitano

Jennifer Lorenzini/LaPresse

Non sarà certamente una partita come le altre, anzi, sarà completamente diversa. La Fiorentina torna a Udine un mese dopo la tragedia di Davide Astori, trovato senza vita nella sua camera d’albergo poche ore prima di scendere in campo contro l’Udinese. Un match che verrà recuperato oggi, con un nodo alla gola difficile da sciogliere, per colpa di tutte quelle emozioni che questo confronto scatenerà. Per evitare ulteriori scossoni emotivi, la Fiorentina ha deciso di modificare l’organizzazione del viaggio e, soprattutto, l’albergo: non più il ‘Là di Moret’ ma l’hotel ‘Astoria’, un nome che non sembra affatto casuale. La Fiorentina proverà alla Dacia Arena a strappare la quinta vittoria consecutiva, puntando su quella compattezza di squadra trovata dopo la morte del proprio capitano. A farsi portavoce dei suoi compagni ci ha pensato ancora una volta Riccardo Saponara, condividendo sui social un post da brividi: “Partiamo per Udine, sì, proprio Udine. Chissà come vivremo questa trasferta, cosa penseremo, cosa sentiremo. Ciò che è certo è il modo in cui lo faremo tutti insieme: uniti, compatti, abbracciati, FORTI. Foza noi”.

Saponara