Bardiani CSF
Credits: Bardiani CSF

La Bardiani CSF ha realizzato un bellissimo Tour of the Alps grazie alle abilità di Giulio Ciccone, Manuel Senni e Simone Andreetta

Bardiani CSF
Credits: Bardiani CSF

Si è conclusa oggi a Innsbruck, sulla salita che caratterizzerà la prova in linea del Mondiale 2018, l’edizione 2018 del Tour of the Alps dove la Bardiani CSF è stata protagonista di una prova maiuscola. Il talento abruzzese Giulio Ciccone è stato, su tutti, l’uomo più in condizione del #GreenTeam. In una gara che ha allineato alla partenza alcuni dei migliori scalatori al mondo, come Froome, Pinot, Aru, Lopez e Pozzovivo, Ciccone si è distinto con un’ottimo prova. Con un attacco in solitaria nella prima tappa (poi chiusa all’ottavo posto), il sesto posto ad Alpe di Pampeago il giorno seguente, l’undicesimo posto ieri a Lienz, il quarto oggia Innsbruck e il nono posto nella classifica finale (+ 1’42” da Pinot), Ciccone ha portato se stesso e il #GreenTeam alla ribalta del Tour of the Alps. Segnali positivi li ha dati pure Manuel Senni, autore di due fughe (terza e quinta tappa) e ottavo a Merano, e Simone Andreetta, anch’egli all’attacco oggi. Per Lorenzo Rota e Giovanni Carboni il Tour of the Alps non ha riservato acuti, ma le prestazioni sono state comunque incoraggiante in vista del Giro dell’Appennino di domenica e, in prospettiva, per un eventuale posto al Giro d’Italia. Ritirati invece Simone Sterbini (terza tappa) e Umberto Orsini (quarta) a causa di lievi problemi di salute.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE