LaPresse/REUTERS

Maria Sharapova ha parlato del suo rapporto con Serena Williams, sua rivale da sempre, sua rivale… per sempre

Un anno fa, nel torneo WTA di Stoccarda, Maria Sharapova faceva il suo ritorno nel mondo del tennis dopo la squalifica per doping. Un rientro attesissimo che avrebbe dovuto alzare il livello del tennis femminile. Ma così non é stato: un solo titolo, tante sconfitte e qualche infortunio di troppo hanno limitato la risalita nel ranking della russa. Niente dominio Sharapova, ma anche niente dominio Serena Williams. La tennista americana è rimasta 1 anno lontana dalle competizioni a causa della maternità, trovando qualche difficoltà di troppo a rientrare al top. Un ‘destino comune’ che lega le due atlete, qualcosa che le potrebbe accomunare ma mai renderle  amiche. Sharapova lo ha ribadito in una recente intervista, lei e Serena saranno sempre rivali:

“negli anni, tante cose sono state dette sulla nostra rivalità e sul nostro rapporto. Dovremmo essere celebrate per ciò che abbiamo fatto. Abbiamo origini molto diverse, ma entrambe abbiamo trovato il modo per arrivare al top. Ho tanto rispetto per ciò che ha fatto e per la sua capacità di continuare a lottare per avere successo. Abbiamo un rapporto molto professionale. Sarebbe stato strano se nel libro non avessi parlato di una delle mie più grandi rivali. Alcuni tennisti nelle loro autobiografie non parlano dei loro rivali, e questo è molto strano. Se io e Serena potremo essere amiche? Non penso. Sono stata fortunata a stringere tante amicizie da piccola che sono importanti per me. In fin dei conti saremo sempre rivali. Fin da una giovane età, anche prima di sfidarci per la prima volta, sentivo questa competizione, volevo arrivare a quel livello e dimostrare che potessi batterla