Monchi Calciomercato Roma: Monchi al lavoro per aggiungere pedine importanti alla rosa giallorossa in vista della prossima importantissima stagione
LaPresse/Alfredo Falcone

Il direttore sportivo della Roma ha parlato di mercato e di Champions, sottolineando come Balotelli sia un profilo da non scartare

LaPresse/Alfredo Falcone

La trattativa per Edin Dzeko, l’idea Balotelli e una semifinale di Champions tutta da giocare. Ramon Monchi è concentrato su questo finale di stagione e sul prossimo mercato estivo, durante il quale potrebbero arrivare colpi importanti per migliorare una rosa già competitiva. Dalla permanenza del bosniaco al possibile arrivo di Super Mario, Monchi spazia a tutto campo su argomenti interessanti, rivelando poi di non firmare per arrivare in finale di Champions a costo di non qualificarsi per la prossima edizione.

“Questa è una domanda trabocchetto. Se tu hai bisogno di questo tipo di giocatore, lo puoi prendere. Edin e Balotelli sono il giorno e la notte. Se mi dici un vice Dzeko, in generale si cerca un giocatore con le caratteristiche simili. Il giudizio su Balotelli non si può fare solo sulla persona ma si deve riflettere sul suo livello tecnico, che è da giocatore importante. È un profilo che non scarto. Dzeko? Capisco che a volte il messaggio che può usare un ds potrebbe sembrare una bugia, perché è vero che non possiamo raccontare tutto tutto tutto. Ma io dico meno bugie possibili. In una conferenza io ho detto che noi, per via del FFP, dovevamo fare una plusvalenza. E che ero obbligato ad ascoltare tutte le offerte. È arrivata una offerta più o meno interessante per Edin. Per questo abbiamo fatto uno step in più, ma alla fine non si è trovato l’accordo. In dieci gironi di negoziazione ho visto Edin fuori dalla Roma, ma gli ultimi giorni non avevo dubbi sulla sua permanenza: nessuna delle tre parti era convinta dell’operazione. Firmare per arrivare quinto però in finale di Champions? Se so che vinciamo la Champions, sì. Per i tifosi è meglio arrivare in finale, ma per noi è più importante conquistare la qualificazione. Sono due cose differenti: la qualificazione in campionato porta soldi per la prossima stagione, quelli che entrano per il percorso in Champions vanno in questo bilancio”.