Nuova Nissan LEAF Raggi
Fabrizio Corradetti/LaPresse

L’European New Car Assessment Programme (Euro NCAP) ha assegnato alla nuova Nissan LEAF il punteggio massimo di 5 stelle per la sicurezza

Nuova Nissan LEAF
Nuova Nissan LEAF

Nissan LEAF è la prima auto a essere valutata secondo il nuovo e più rigoroso protocollo Euro NCAP che per il 2018 è stato ampliato. Il protocollo 2018 prevede ora l’introduzione di molteplici test relativi a scenari di incidente significativi, con il coinvolgimento di auto, pedoni e un numero crescente di ciclisti. Nei test Euro NCAP la nuova Nissan LEAF ha ottenuto un punteggio del 93% per la sicurezza degli adulti e dell’86% per la sicurezza dei bambini. Il punteggio di sicurezza viene stabilito attraverso una serie di test sul veicolo che riproducono scenari di incidente verosimili e che potrebbero comportare lesioni. Le 5 stelle ottenute dalla nuova Nissan LEAF sono riconducibili ai sistemi all’avanguardia di assistenza alla guida integrati nell’auto. Spiccano tecnologie quali videocamera e radar, pensate per offrire numerosi vantaggi come il riconoscimento dei pedoni. Il sistema ProPILOT di Nissan si basa proprio su queste funzioni, garantendo migliori prestazioni al volante in termini di controllo e sicurezza. Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici Nissan Europe, ha commentato:

“l’annuncio di Euro NCAP non fa che dimostrare ciò che sappiamo già da tempo, ovvero che la nuova Nissan LEAF presenta eccezionali standard di sicurezza ed è un’autentica icona nel mercato dei veicoli elettrici. Questo dimostra che i nostri clienti possono fidarsi della nostra roadmap strategica della Nissan Intelligent Mobility: siamo sulla strada giusta per trasformare il modo in cui guidiamo e il nostro stile di vita”.

Di recente, a seguito di test altrettanto rigorosi, anche il Japan New Car Assessment Program ha assegnato all’auto il punteggio massimo di 5 stelle. Per aggiudicarsi il massimo dei voti, Nissan LEAF ha totalizzato 94,8 punti sui 100 previsti complessivamente per la sicurezza degli occupanti in caso di incidente. Il programma è gestito dal Ministero del territorio, delle infrastrutture, dei trasporti e del turismo giapponese in collaborazione con la National Agency for Automotive Safety and Victims’ Aid.