NBA Playoff – Tonfo Cavs, non basta LeBron James in tripla doppia: i Pacers espugnano la Quicken Loans Arena

SportFair

Gli Indiana Pacers espugnano la Quicken Loans Arena in gara-1 della prima serie degli NBA Playoff: sconfitti 80-98 i Cleveland Cavaliers di LeBron James

A parte qualche rara eccezione, i primi turni di questa due giorni di NBA Playoff sono andati secondo copione. Si aspettava con ansia il primo possibile risultato a sorpresa che è arrivato, clamorosamente, dalla Quicken Loans Arena. I Cleveland Cavaliers sono stati in casa dagli Indiana Pacers per 80-98. Sconfitta dovuta ai soliti problemi che hanno accompagnato i Cavs per tutta la stagione: la difesa subisce troppi punti, l’apporto dei ‘nuovi’ non è il massimo (Nancer jr. il migliore con 10 punti) e se ci si aggiunge anche una percentuale disastrosa nel tiro da 3 (8/34 triple a segno, 23.5% di media) i ragazzi di coach Lue vanno fortemente in difficoltà. Il primo quarto è quello in cui i Pacers praticamente vincono l’incontro: 14-33, +19 mantenuto per tutta la durata dell’incontro, punto più punto meno. La fiamma dei Cavs non si spegne mai solo grazie al solito LeBron James che tiene in vita i suoi facendo registrare la 20ª tripla doppia della sua carriera con 24 punti, 12 assist e 10 rimbalzi, ma con uno 0/4 da 3 che pesa nell’economia dell’incontro. Il ‘Re’ però predica nel deserto: 9 punti e 17 rimbalzi per Kevin Love, 15 punti per JR Smith. Il resto davvero poca roba contro dei Pacers ben organizzati, efficaci da dietro l’arco (sfiorato il 40%) e con un Oladipo (32 punti, 4 assist e 6 rimbalzi) che anche in postseason fa capire di aver fatto il tanto atteso salto di qualità. Appuntamento rinnovato a gara-2: il cammino dei Cavs si fa subito in salita ma il Re non intende perderne due di fila.