LaPresse/Reuters

Andrew Bogut concluderà la sua carriera in Australia: il centro ex Warriors ha firmato un biennale con i Sydney Kings

Andrew Bogut dice definitivamente addio all’NBA. Il centro australiano chiuderà la sua carriera proprio nel suo Paese d’origine, l’Australia. Fox Sports Australia ha infatti dichiarato che l’ex centro dei Lakers ha firmato un biennale con i Sydney Kings senza clausole per tornare negli USA o in Europa. Sfortunata la carriera di Bogut che dopo essere stato scelto come first pick nel 2005, passando per diversi alti e bassi, si è laureato campione NBA con gli Warriors nel 2015, salvo poi trasferirsi ai Cavs e subire una tremenda frattura della tibia che ne ha limitato fortmenente il ritorno sui parquet NBA. In una recente intervista rilasciata ad ESPN Bogut ha ammesso di aver avuto offerte dagli USA, ma di aver preferito il ritorno in patria:

“ho ricevuto 4 offerte dopo essere tagliato dai Lakers Una squadra ad Est mi ha offerto un contratto fino a fine stagione mentre una ad Ovest mi ha proposto un contratto da 10 giorni. Poi ci sono state altre due offerte da squadre che però avevano problemi col salary cap e mi hanno chiesto di aspettare. Da lì la decisione di tornare in Australia”.