marc marquez
AFP PHOTO / KARIM JAAFAR

Marc Marquez ha parlato in conferenza stampa delle sue sensazioni in vista del Gp d’Argentina, secondo appuntamento stagionale del Mondiale di MotoGp

Marc Marquez
AFP PHOTO / KARIM JAAFAR

Due settimane di riposo per ricaricare le batterie e prepararsi al meglio per il Gp d’Argentina, secondo appuntamento di un Mondiale di MotoGp partito subito fortissimo. La vittoria di Dovizioso in Qatar ha messo già le cose in chiaro sui valori in pista, con la Ducati al momento leggermente favorita rispetto a Honda e Yamaha, ma Marquez non ha nessuna intenzione di rinviare ulteriormente l’appuntamento con la vittoria, per questo motivo l’obiettivo in Argentina sarà il gradino più alto del podio, nonostante le dichiarazioni di circostanza rilasciate in conferenza stampa.

“E’ chiaro che uno può sempre migliorare, l’ultima curva forse potevo affrontarla meglio ma sono molto orgoglioso del risultato in Qatar. Il secondo posto lì mi ha reso felice, poi abbiamo certo visto che la velocità c’è e adesso veniamo in Argentina con un approccio diverso. L’anno scorso siamo arrivati qui con delle carenze, ma quest’anno mi sento forte e farò del mio meglio. E’ una pista che mi piace, in genere sono competitivo su questo tracciato e si adatta al mio stile di guida. L’anno scorso ho fatto un errore da penna blu, ma ho imparato e a questo punto cercheremo di fare un buon risultato. Il mio obiettivo è il podio e vedremo cosa succederà nel corso del week-end. Doping? Chiediamo più controlli perché pensiamo che questo renda tutto più chiaro e trasparente. E’ impossibile che ci siano solo due controlli su 21 gare, chiediamo alla Dorna di cambiare questo approccio”. 

Ai microfoni di Sky MotoGp poi Marquez ha aggiunto:

“I piloti Yamaha qui vanno forte, sia Vinales che Valentino, che già dal primo anno è andato forte. Le ducati sono forti ovunque ma per quanto riguarda il nostro box arriviamo meglio dell’anno scorso”.