Milano, 26 apr. (AdnKronos) – Nel primo trimestre 2018 ripresa delle iscrizioni di nuove imprese alle anagrafi camerali lombarde. Secondo i dati di Unioncamere Lombardia, i primi tre mesi dell’anno registrano una ripresa delle iscrizioni (+1,5%), che crescono più delle cessazioni (+0,5%) e consentono di mantenere la lieve espansione dello stock di imprese attive (+0,1%). Il maggiore dinamismo imprenditoriale sembra concentrarsi nei servizi, che accelerano la già significativa crescita, mentre si confermano i fenomeni di selezione nei comparti agricolo, industriale ed edile.
L’inversione di tendenza nelle iscrizioni non è sufficiente a interrompere il trend negativo delle imprese artigiane. Prosegue, e si rafforza, la ricomposizione delle forme giuridiche a favore delle società di capitali, così come il progressivo accentramento su Milano. Fallimenti e concordati risultano sempre in discesa, tornano a crescere invece scioglimenti e liquidazioni volontarie.
Nei primi tre mesi del 2018 il saldo tra iscrizioni e cessazioni alle anagrafi camerali lombarde è negativo (-3.193), come avviene normalmente nel primo trimestre quando vengono ‘contabilizzate” le cancellazioni che si accumulano negli ultimi giorni dell’anno precedente. Le iscrizioni (18.370) risultano tuttavia in crescita su base annua (+1,5%), interrompendo il trend negativo in corso dal 2016; anche le cessazioni (21.563) tornano ad aumentare, ma in misura inferiore (+0,5%), permettendo un lieve miglioramento del saldo rispetto al primo trimestre 2017. A livello territoriale si conferma la forte attrattività di Milano, che, proseguendo una tendenza in corso dal 2014, registra un incremento del numero di imprese attive molto superiore alla media (+1,1%).