Roma, 23 apr. (AdnKronos) – Il mandato ‘stretto’ a Roberto Fico costringe il Pd a scendere in campo. I dem incontreranno il presidente della Camera ma il fronte renziano fa subito muro: “Un accordo politico con i 5 Stelle è impossibile” mettono nero su bianco, a stretto giro, Alessia Morani e Simona Malpezzi. I parlamentari vicini all’ex-segretario stoppano, insomma, qualsiasi fuga in avanti dell’ala ‘dialogante’ dem.
E poi i renzianissimi Dario Parrini e il capogruppo al Senato, Andrea Marcucci, fino al presidente dem, Matteo Orfini: un fuoco di fila a stoppare ogni illazione su un possibile accordo con M5S. “Eravamo, siamo e resteremo alternativi ai Cinque Stelle”, dice Orfini. E Marcucci: “Non ci sono le condizioni minime per una maggioranza politica tra 5 stelle e Pd. Ascolteremo il presidente Roberto Fico con la dovuta attenzione, ma per noi le distanze sul programma restano molto marcate”.
Nelle scorse settimane a muoversi controcorrente sulla chiusura ai 5 Stelle era stato Dario Franceschini all’assemblea dei gruppo Pd. Anche l’area Orlando non è del tutto impermeabile all’ipotesi di un confronto. Sostenitore del dialogo, da tempo, è Michele Emiliano. Ma, a quanto viene riferito, il bacino dei ‘dialoganti’ resta minoranza nei gruppi parlamentari.