Roma, 26 apr. (AdnKronos) – “Noi vogliamo mettere al centro i bisogni delle persone senza pensare al tornaconto di partito, senza pensare al tornaconto del Movimento”. Lo ha detto Luigi Di Maio a margine delle consultazioni con il presidente della Camera Roberto Fico.
“Voglio dire prima di tutto – ha esordito Di Maio – di uscire dalla logica della prima e della Seconda Repubblica: tutti parlano di alleanza, qui non si tratta di una alleanza. Si pensa e si usa ancora un linguaggio completamente sbagliato. Come ho detto inizia la Terza Repubblica in cui al centro si mette il cittadino. Qui le forze politiche fanno un passo indietro e sono i cittadini a fare un passo avanti”.
“Con il contratto di governo sul modello tedesco ci sarà prima di tutto il cittadino e i suoi bisogni: con un elenco delle cose da fare. Qui conta solo se ai 10 milioni di poveri sotto la soglia di povertà riusciremo a dare 780 euro al mese per superare quella soglia, il reddito di cittadinanza” o intervenire sulle pensioni.”A questi italiani interessa avere il reddito di cittadinanza – chiede Di Maio – o preferiscono che 2 forze politiche continuino a litigare per l’eternità? Questo se sarà, non sarà un governo in continuità con il passato”.