Roma, 26 apr. (AdnKronos) – “Se il Pd facesse un alleanza con il M5S farebbe malissimo. Tra noi e il M5S c’è una distanza siderale, bisogna avere un minimo comune denominatore”. Lo afferma il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda a Circo Massimo, su Radio Capital, ribadendo di essere pronto a lasciare il Pd in caso di intesa con i grillini. Per Calenda serve un “esecutivo di transizione che metta le cose a posto”, ma Martina “sta facendo comunque bene a sedersi al tavolo, perché politica vuol dire anche ascolto”.