Matteo Grattarola

A Lazzate, una delle location storiche della specialità il CITO, ci sarà il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial Outdoor

Il Campionato Italiano Trial Outdoor protagonista in una delle location di maggior storia e tradizione della specialità. Per il secondo appuntamento stagionale il CITO, nel fine settimana del 21-22 aprile, fa tappa a Lazzate (MB), tra le “capitali” dell’intero movimento nel nostro Paese. L’impegno e la competenza del Moto Club Lazzate offrirà ad appassionati ed addetti ai lavori un appuntamento imperdibile consolidando lo storico legame con la specialità dopo la buona riuscita, sin dalla fine degli anni ’60, di numerose edizioni del Mondiale Trial a Squadre, gare del Mondiale Trial Outdoor/Indoor e, lo scorso mese di ottobre, del Trial delle Regioni Memorial Diego Bosis.

LA SITUAZIONE NELLE CLASSI AL VIA

A Lazzate si ripartirà dai verdetti offerti dal primo appuntamento stagionale disputatasi a Gubbio lo scorso mese di marzo, confermando numeri record in termini di consensi ed iscritti: complessivamente 150 i piloti al via, 119 del CITO con l’apporto di 35 partenti della “Juniores” (A, B, C, D e Open) destinata ai giovanissimi da 7 a 14 anni, il tutto in un percorso dedicato e chiuso alla circolazione. Per quanto concerne la top class TR1, l’indiscusso riferimento resta l’otto volte Campione Italiano Trial Outdoor Matteo Grattarola, mattatore e Gubbio iniziando nel miglior modo possibile la nuova sfida professionale rappresentata dal passaggio alla Montesa Cota 300 ufficiale del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team. L’obiettivo per il pilota lecchese è di proseguire a Lazzate la sua striscia di 29 vittorie consecutive nel CITO, suggellando un periodo ricco di soddisfazioni: in trionfo nella tappa inaugurale dell’Europeo a Castellolí, 4° a Nizza nell’X-Trial delle Nazioni rappresentando l’Italia e la Maglia Azzurra insieme a Luca Petrella. Proprio il pilota malgratese, vice-Campione italiano in carica, con la TRRS ufficiale si pone tra i protagonisti del weekend insieme al torinese Gianluca Tournour (prima guida Gas Gas Italia), Andrea Riva mostratosi competitivo a Gubbio nel passaggio dalla TR2 alla TR1 più Filippo Locca, portacolori ufficiale Beta, atteso ad un fine settimana ai vertici della categoria.

La TR2, tra le classi più avvincenti per quanto vissuto a Gubbio, vivrà nuovamente sul confronto tra Sergio Piardi (Beta) ed il “Talento Azzurro” Lorenzo Gandola (Scorpa) senza dimenticarsi di Luca Corvi, passato al Team Spea Gas Gas Italia ed autore di una pregevole rimonta nel primo round. Pilota da battere nella TR3 il perugino Giacomo Gasco (Beta), vincitore al rientro a Gubbio distanziando in termini di penalità Francesco Marchetti (Beta) e Matteo Gianoni (Gas Gas), mentre la TR3 Open ha visto nel primo round un ex-aequo in termini di penalità maturate tra il rientrante Piero Sembenini e Marco Andreoli.

La TR3 125, effettivo serbatoio di talenti del Trial con ammessi al via i giovani da 14 a 21 anni di età, ha prodotto a Gubbio un podio monopolizzato dai piloti coinvolti nel progetto Talenti Azzurri FMI con Andrea Gabutti (TRRS) in trionfo a precedere Alex Curti (TRRS) e Valentino Feltrin (Gas Gas). Tra gli oltre 30 partenti della TR4 si presenterà da capo-classifica di campionato Valter Feltrinelli (Montesa) a precedere Silverio Verniani (Beta) e Luca Menichelli (Vertigo), mentre nella Femminile Sara Trentini (Montesa – Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) e la sedicenne Alex Brancati (Beta Top Trial Team) partiranno legittimamente con i favori del pronostico.

EVENTI E NOVITÀ

Una serie di eventi impreziosiranno il fine settimana a Lazzate. Sabato 21 aprile, subito dopo la conclusione delle qualifiche ufficiali con l’assegnazione delle pole position riservate alle classi TR1 e TR2, ci sarà il secondo ingresso nella “Hall of Fame” dell’Italiano Trial: dopo Fulvio Adamoli spetterà a Donato Miglio ricevere questo prestigioso riconoscimento in virtù di una carriera sportiva ricca di successi con 7 titoli italiani, 4 vittorie e 28 podi complessivi nel mondiale ed il trionfo con l’Italia al Trial delle Nazioni 1987. Sempre sabato, a partire dalle ore 18:00, avrà luogo la Presentazione dei Team ufficiali nel CITO 2018. Piloti, minder, tecnici, meccanici e staff delle squadre al via dell’Italiano Trial saliranno sul palco predisposto dietro l’area partenza presso l’Auditorium della Scuola Media “Matteo Ricci” invitati dallo speaker ufficiale Oscar Malugani.

IL PROGRAMMA

Il secondo round del CITO 2018 scatterà ufficialmente sabato 21 aprile con l’assegnazione, a partire dalle 17:00, delle pole position classi TR1 e TR2, il tutto in un percorso dall’elevato tasso di spettacolarità. L’indomani intenso programma sin dalla primissima mattinata con la disputa della gara in n percorso tecnico comprensivo di 12 zone che decreterà i verdetti del secondo round 2018.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE