LaPresse/Photo4

Gli organizzatori del Gp di Monaco e del Gp di Sochi hanno fatto sapere che non si priveranno delle grid girls, nonostante la decisione di Liberty Media di abolirle

LaPressePhoto4

Nonostante la decisione di Liberty Media di abolire le grid girls, gli organizzatori del Gp di Monaco e del Gp di Sochi hanno deciso di andare contro questa scelta, mantenendo le c.d. ‘ombrelline’ sulle proprie griglie di partenza. A rivelarlo è stato innanzitutto il presidente dell’Automobile Club di Monaco Michel Boeri, il quale ha sottolineato che non impedirà a trenta ragazze di guadagnarsi da vivere dopo aver studiato per farlo:

“Secondo Liberty Media le Grid Girls rappresentano un’offesa ai sentimenti dell’universo femminile anche se non avranno il loro ruolo classico, ovvero segnalare la posizione di partenza di ogni piloti con apposito cartellone, svolgeranno mansioni di comunicazione. Per farlo frequentano scuole di relazioni pubbliche e sono ben pagate, non vedo come questo rappresenti un’offesa, per quale motivo dovrei impedire a 30 ragazze di guadagnarsi da vivere?”.