Roma, 26 apr. (AdnKronos) – “Il governo italiano ricorra alla Corte di Giustizia europea sul caso del piccolo Alfie, accogliendo l’appello del centro studi Livatino”. E’ quanto chiede il deputato della Lega Alessandro Pagano, che annuncia un’interrogazione al governo sul caso del piccolo di Liverpool.
“La Farnesina e il Viminale – riconosce il leghista – hanno fatto bene a intervenire e a percorrere la strada della concessione della cittadinanza italiana al bambino. Un intervento diplomatico che abbiamo sollecitato e auspicato sin dal primo momento, anche attraverso specifici atti parlamentari. Ma ora bisogna insistere e portare avanti tutte le azioni possibili di fronte al cinismo barbaro della giustizia britannica. Per questo presenterò una nuova interrogazione urgente al governo chiedendo di muoversi rapidamente in questa direzione, creando così i presupposti affinché i genitori Evans possano portare il loro figlio in Italia”.
“Sembra tra l’altro che il giudice Anthony Hayden, colui che ha praticamente condannato a morte Alfie, sia un attivista pro eutanasia oltre ad essere membro del gruppo Blagg, associazione di legali britannici che difende gli interessi delle lobby Lgbt. Alfie vive da tre giorni senza il supporto del ventilatore, ed è sempre più chiaro che sta lottando contro le ideologie, contro il nuovo pensiero unico dominante. Noi siamo con Alfie”, conclude Pagano.