Roma, 23 apr. (AdnKronos) – Le commissioni speciali di Camera e Senato inizino i lavori partendo dalla riforma Orlando sull’ordinamento penitenziario, riforma che altrimenti rischia di saltare visto che ad agosto scadrà la delega. E’ quanto chiede il Pd in una conferenza stampa con Francesco Boccia e Gianni Pittella, membri delle commissioni di Camera e Senato.
“Quella dell’ordinamento penitenziario -ha spiegato Boccia- è una eccellente riforma e sarebbe delittuoso far scadere la delega ad agosto. Il Pd non intende stare con le mani in mano, abbiamo chiesto noi un’intensità dei lavori che fosse evidente e non a caso oggi ci sono le audizioni”. “Dopo l’appello del presidente Roberto Fico, che ringrazio, chiediamo agli altri gruppi parlamentari di esserci. Noi chiediamo agli altri gruppi parlamentari di esserci, chiediamo alla conferenza dei capigruppo di allargare il perimetro delle commissioni speciali”.
Quella di Orlando, ha aggiunto Pittella, “è una grande riforma lungamente attesa e non discuterne in commissione speciale significa mandarla alla morte. Chiederemo nuovamente ai capigruppo di poterne discutere”.